domenica 21 aprile 2013

Polpette di ceci e tarassaco e purè di cavoletti

Tra le foto impresentabili scattate nel periodo grigio di qualche tempo fa, pur imbacuccata in terrazzo per cogliere tutta la luce naturale possibile, mi sono fatta andare bene questa, visto che con questo andazzo di autocritica ho cestinato belle idee che andavano sicuramente condivise, ..tra queste una buona crostata veg di zucca, replicata più volte, ma quanto a foto non se ne veniva fuori :( 
La ricetta di oggi l'ho presa dalla rivista La Cucina del Corriere di qualche anno fa: la presenza dell'uvetta (che nell'insieme è poca) contrasta con l'amaro del tarassaco, rendendo queste polpette veramente sfiziose!
Buona domenica!



Ingredienti (per 4 persone):

- ceci già cotti e sgocciolati: 300 gr
- tarassaco (o spinaci): 300 gr
- uvetta: 40 gr
- pinoli: 30 gr
- sale, pepe
- aglio
- olio e.v.o.
- pangrattato

Procedimento:

lavate il tarassaco più volte.
In una padella mettete a rosolare l'aglio in un velo d'olio e.v.o.; unite il tarassaco sgocciolato e fate cuocere a fuoco medio-basso ed a tegame coperto per una decina di minuti, finché la verdura sarà appassita. Fate raffreddare e scolare per bene.
Mettere l'uvetta ad ammollare in acqua tiepida.
Frullate i ceci insieme al tarassaco, salando e pepando leggermente l'impasto.
Unite i pinoli e l'uvetta strizzata ed amalgamate con una spatola (devono rimanere interi).
Dovete ottenere un impasto morbido e compatto, se serve aggiungere farina di ceci o pangrattato.
Formare delle polpette e passatele, successivamente, nel pangrattato.
Scaldare in forno già caldo a 180° per 15-20 minuti.

Le ho servite con purè di cavoletti di bruxelles (cavoletti lessati e frullati finemente con un cucchiaio d'olio e.v.o., sale e pepe e pochissima acqua di cottura. Buono!)

9 commenti:

Michela @ COOKALASKA ha detto...

che idea originale e soprattutto deliziosa!!!
bello il tuo blog, dopo averlo scoperto casualmente sono venuta a curiosare tra le tue ricette, tutte molto interessanti e golose, complimenti!
passa anche da me se ti va ;)

a presto,
Michela

Lo ha detto...

che belle polpette.....che bell'impanatura...il dolce e l'amaro dentro sono perfetti :)

Peanut ha detto...

da queste foto traspare tutta l'immensa bontà di queste polpette,fidati! coi ceci, gli spinaci l'uvetta e i pinoli poi mi fanno pensare alla cucina orientale che adoro quindi mi piacciono ancor di più!
giusto, forse non mi ero presentata quando sono passata la scorsa volta, ma sono una nuova sostenitrice del tuo bel veg blog;)(sembra uno scioglilingua!)
a presto:)

Sara I°lab ha detto...

Che bello leggere il nuovo post... mi mancava, e non poco!

Buona settimana e un abbraccio ;-)
Sara I°lab

la sissa ha detto...

Ciao Michela, benvenuta! Grazie del pensiero, vengo sicuramente a sbirciare sul tuo blog, è sempre bello scoprirne di nuovi!
A presto e buona notte!

@Lo: grazie Lo, i contrasti in cucina mi stuzzicano molto. Devo dire che l'uvetta nei piatti salati è un ingrediente che ho scoperto da poco poichè l'idea mi lasciava un pò perplessa. Invece da un tocco che mi piace molto!
Notte e a presto,

@Peanut: ciao cara, mi ero accorta del tuo passaggio, tranqui! Mi fa piacere trovarti. Queste polpette non sono speziate, ma forse potessi osare con quachecosa per renderla più orientaleggianti.. Con un pò d'aglio tritato nell'impasto magari.. Che dici!?!
Un abbraccio ;)

@Sara I lab: ..cara che sei! Oggi abbiamo trascorso una giornata caccola in terrazzo inaugurando gli sdrai in ogni posizione stravaccata possibile. E quindi ne ho approfittato per prendere in mano la situazione visto che mi ero un pò arenata..... Anche tu mi mancavi sai.. ;)
Bacccini....

Cesca*QB ha detto...

Ceci 4ever...coem faremmo senza di loro?!
Io con il tarassaco ho una "relazione complicata" lo mangio e ne bevo il succo (crudo) ogni tanto ... ma faccio una fatica...questo piatto mi sembra un buonissimo compromesso invece per dorede dei benefici di questa erbetta capricciosa :)

la sissa ha detto...

@Cesca: eh sì ceci f-o-r-e-v-e-r! Che ridere che mi fai :)) Mia mamma mi aveva abituata alla solita buona minestra, ma bazzicando i blog ho conosciuto mille modi per utilizzarli nelle ricette con molta soddisfazione! Queste per esempio sono da rifare!
Buone nanne :)

Margot ha detto...

Hai ragione, in questo periodo di nuvoloni fotografare è davvero un'impresa, però hai fatto bene perchè ste polpette sono davvero interessanti! Le aggiungo alla mia collezione...ehn che non lo sapevi che sono una collezionista di polpette? Un bacio grande

la mimmi creativa ha detto...

Gentile Blogger, mi chiamo Angela e da poco ho realizzato un piccolo blog dal nome“La Gatta Sul Tetto Che Scotta". Per ringraziarti degli interessanti contenuti che condividi con tutti noi vorrei insignirti del Liebster Award. Se ti fa piacere partecipare, leggi il mio post qui



http://mammasenzapretese.blogspot.it/2013/04/il-mio-primo-premio-il-liebster-award.html



Grazie, Angela!