venerdì 1 luglio 2011

Morotskaka - Torta di carote


Non avevo ancora preparato una torta di carote.
L’idea di imbattermi al primo morso in una-enorme-julienne-croccante-di-carote mi ha sempre dato noia e fatto arricciare il naso.
..Sarà perché da ragazza di carote crude grattugiate col limone ne ho sempre mangiate a vagonate perché ottimali per la dieta perenne, che ora sono diventate tabù e non mi sfiora minimamente il pensiero di prepararle (..però erano buone buone adesso che ci penso..).
La ricetta che ho preso in prestito, stuzzicata dalla golosità e dal desiderio di sfatare questo mio preconcetto, è stata quella di Genny alla quale ho dato una indispensabile alleggerita a zucchero e grassi, cosa che non ha affatto compromesso il risultato della torta. Anzi l’ho trovata proprio equilibrata.
La frutta secca nell’impasto fa da croccante contrasto alla consistenza umida e compatta della torta.
Insomma una vera squisitezza!!



:: Morotskaka ::
(torta umida di carote)

Ingredienti

- carote: 450 gr
- farina: 180 gr
- zucchero di canna integrale: 180 gr
- olio di semi: 80 ml
- uova: 3
- noci tritate grossolanamente: 100 gr
- pinoli: 50 gr
- estratto di vaniglia: un cucchiaino
- cardamomo in polvere: mezzo cucchiaino
- cannella in polvere: 2 cucchiaini
- lievito in polvere: 3 cucchiaini
- sale

Procedimento:

in un frullatore tritare le carote pulite.
Montare le uova intere con lo zucchero di canna integrale fino a che saranno ben gonfie, unire anche l’olio di semi sempre continuando a montare.
Aggiungere le carote, le noci tritate grossolanamente ed i pinoli, tutti gli aromi e per ultima la farina setacciata con il lievito e amalgamare bene.
Imburrare e infarinare per bene una tortiera quadrata di 23 cm di lato, versare il composto e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 45 minuti.
La torta avrà una consistenza umida e compatta.
Farla raffreddare nello stampo.



Domani mattina parto per un week end sul Monte Antelao presso il rifugio Galassi a 2100 metri di quota per assistere allo spettacolo di domenica mattina di Marco Paolini intitolato «Uomini e cani», un racconto che si ispirerà al rapporto tra uomo e natura. Le scenografie saranno i prati e i dirupi rocciosi ai piedi delle Dolomiti!
Vi auguro un buon week end!

10 commenti:

iulia lampone ha detto...

Sissa cara, ma tu lo sai vero che per questa ricetta ti farò un monumento? E' tanto che cercavo una ricetta di torta alle carote così! Me la segno subito! Grazie! :)

la sissa ha detto...

..addirittura un monumento!?!?!
Beh, ..che bello! ..piu riguardo le foto, più mi viene l'acquolina in bocca!
Ciao Iulia :)

Cristiano ha detto...

ciao sissa
complimenti per il sito ... mi chiedo come ho fatto a perdermelo sino ad oggi ;)))

da ora ti seguo pure io
ciao cris

www.ilcucinotto.it

Francesca ha detto...

Io ieri ho fatto dei mini muffins alle carote...questa, però, la segno: è strepitosa Sissa!!!

Wennycara ha detto...

Le tue preoccupazioni sono le mie, così come i dubbi: mi fa una gran paura questo dolce {il carrot pudding invece no, col fatto che è di Arturi...}, mi dà l'idea che stia lì zitto zitto pronto per rivelarsi come una di quelle torte che io e la metà definiamo "da punizione" :)
Comunque, visto che l'hai provata tu...
Aspetto resoconto del we!

wenny

la sissa ha detto...

@Cristiano: ciao e benvenuto! Grazie per avermi lasciato un commento così ora posso seguire anche io il tuo!
A presto :))

@Francesca: wow! Adoro i mini muffin.. sono così carini confezionati negli stampini monodose. Irresistibili!
Un abbraccio :)

@Wennycara: nessuna punizione in questo dolce. Almeno non per me che lo ho fatto già due volte! Devo dire che, essendo tritate col robot e non grattugiate, le carote assumono un aspetto iniziale poltiglioso che ben si presta ed addice alla consistenza finale. Insomma ..l'effetto julienne è scampata alla grande!
Bacini :**

Monica - Un biscotto al giorno ha detto...

sarà da provare anche questa qui, ormai sono abbonata a tutte le torte di carote, sopratutto quelle butter free :)

la sissa ha detto...

@Monica: rispetto all'originale è notevolmente allegerita nel quantitativo di olio. Ciononostante non ne compromette la consistenza dell'impasto.
Una buona giornata :)

terry ha detto...

Uh che bontà dev'esser sto dolce carotoso! ora ho letto sarai in ferie... goditele e rilassati!
un bacione!

mijbil ha detto...

la mia torta preferita! :)
però qui in Svezia non viene mai servita senza un generoso strato di crema al formaggio sopra (il sapore leggermente salato della crema si sposa benissimo con le spezie dell'impasto). in alcune pasticcerie lo strato di crema è alto quanto la torta stessa! :D
un abbraccio,

Mij