giovedì 9 giugno 2011

Orate al forno con le mandorle


Fatemi passare la foto..
..Ritrovarsi, dopo la corsetta serale di coppia, all’imbrunire già bello che inoltrato, con una fame da lupi scalpitante e con la tavola apparecchiata in terrazzo che non aspetta altro che essere assalita dall’arrivo delle zanzare, non mi ha permesso di fare null’altro di meglio..
Ciononostante, questa ricetta la volevo proprio appuntare!
Eccola, quindi, accompagnata da uno scatto ibrido e senza orpelli, giusto quello mi ha permesso di servire e completare la cena prima che la luce delle candele diventasse davvero insufficiente al calare della notte.
Spero che gradirete lo stesso l'idea..

Procedimento:

disponete su di una pirofila (o sulla placca del forno) foderata di carta forno dei filetti di orata (operazione very fast and easy se si provvede a far pulire, squamare, eviscerare, sfilettare il pesce direttamente dal pescivendolo) con la parte privata della pelle verso l’alto e cospargete con maggiorana o aneto tritato e, successivamente, con un pò di mandorle a filetti ..senza esagerare.
Condite con un filo d’olio evo ed infornate a 180° C su forno preriscaldato per circa 20 minuti o, comunque, fino a quando i pesci saranno cotti (se preferite avere una copertura con più carattere e croccante -che consiglio vista la presenza delle mandorle!- gli ultimi 5 minuti passate il forno alla funzione grill e terminate la cottura).
Sfornate, salate e pepate a piacimento e servite accompagnato con uno spicchio di limone.

(da La Cucina Del Corriere)




Buona giornata!

6 commenti:

Wennycara ha detto...

Ma chissene della fotografia, sono certa che ti rifarai alla prossima -e poi sei sempre così attenta che ti si passa tutto-!
La trovo un'ottima idea, molto salutare ed in linea con la mia idea di cucina-ahum, ierisera invece ci sono andata giù pesante, caramellando il salmone con miele e senape... sbaaav!!!- :)
Baci,

wenny

la sissa ha detto...

@Wenny: sei sempre troppo dolce con me! ..Sarà anche per via di quel suffisso che -non a caso- hai dopo wenny, ma mi piace!!!
Interessante la tua trasgressione.., ne conosco di più malsane stai serena, ma se mi illumini sarei mooolto interessata (ho giusto giusto il salmone stasera, non vorrai mica farmelo cucinare al forno così com'è!?!?!!!!)
Bacino!

Nepitella ha detto...

condivido quello che dice Sara, che importa della foto dopo la descrizione della cena??? una meraviglia :) buon we

la sissa ha detto...

@Nepitella: sì, sì, ..mi piace questo piccolo 'sdegno' all'apparire in onore degli intenti genuini e autentici. Grazie del conforto, non ci contavo d'averlo.
Ti abbraccio e passa un buon week end anche tu cara!

Wennycara ha detto...

@sissa

oh scusami, riemergo adesso dal we referendario...
La ricetta del salmone caramellato la trovi qui

http://dandoliva.blogspot.com/2007/09/bocconcini-di-salmone-allo-zenzero.html

è pazzesco. Vedrai che te ne innamori!

wenny

la sissa ha detto...

@Wenny: grazie cara, ho letto. Non amo le salse (eccezion fatta per la salsa rosa con il toast), ma questo piatto lo trovo interessante!
Mi fido del tuo entusiamo e quindi presto lo proverò!
Buona giornata :*