giovedì 9 febbraio 2012

Biscotti integrali Sissa :)

Per questi biscotti ringrazio lo chef Giuseppe Capano che me li ha carinissimamente dedicati in una recente pubblicazione nel suo blog.
Ci tengo, quindi, a precisare che, nonostante il loro nome, non sono farina del mio sacco poiché in materia attingo sempre ed ovunque mi sia possibile farlo.
E’ una ricetta che ho voluto provare in velocità vertiginosa, vuoi perché i biscotti alle carote rientravano da tempo nella lista delle cose da fare (e quindi ero euforica all’idea di assaggiarli), vuoi per poter dare un riscontro immediato a colui-che-me-li-ha-dedicati: mi sembrava il minimo per ricambiare questo gesto.

L’unica variante che ho apportato è la sostituzione della farina di mais con quella di semolino (problemi di intolleranza) e la sostituzione dello zucchero con una miscela di malto di riso e miele di castagno.
Non sono riuscita a stendere l’impasto (come prevedeva la ricetta) ed a ricavare i biscotti con lo stampino poiché questo andava a cozzare con i pezzi di uvetta/noci/julienne di carote sformandoli e, quindi, con un pratico colpo di mano ho optato per formare le palline.
Delicati ed allo stesso tempo sfiziosi per la presenza delle noci e dell’uvetta che ne ravvivono gusto e consistenza, vi suggerisco di provarli se, come me, amate i sapori genuini.



Ingredienti:

- farina integrale: 250 gr
- farina di semolino: 100 gr
- miele di castagno: 50 gr
- malto di riso: 50 gr
- latte di riso: 75 ml
- olio di girasole: 75 ml
- uvetta: 100 gr
- carote: 200 gr
- noci sgusciate: 100 gr
- buccia di limone grattugiata: 1 cucchiaino
- bicarbonato: 1 cucchiaino (o 1 bustina di lievito per dolci)
- cannella in polvere
- sale: un pizzico

Procedimento:

mettere a bagno l’uvetta in acqua tiepida per 20 minuti circa, preparare la buccia di limone, pulire le carote e grattugiarle finemente, tritare le noci grossolanamente.
Mescolare insieme la farina integrale, la farina di semolino, il bicarbonato, le noci, le carote e la buccia di limone grattugiati e un pizzico di sale formando una fontana su una spianatoia.
Miscelare per almeno un minuto il latte, l’olio, il malto di riso ed il miele ed un poco di cannella macinata (regolando la dose a piacere).
Versare il composto al centro della fontana e aggiungere l’uvetta scolata dall’acqua e tritata grossolanamente (non l’ho fatto).
Impastare fino a ottenere un composto morbido da avvolgere in un panno (io ho usato un foglio di pellicola trasparente) e lasciare risposare in frigorifero per un’ora.
Stenderlo allo spessore di 4 mm circa e ricavare dei biscotti tondi o con altra forma a scelta. Oppure, formare delle palline grandi come una noce, sistemare i biscotti nella teglia e schiacciarli delicatamente premendo con i rebbi di una forchetta.
Cuocerli nel forno caldo a 170° C per 10 minuti circa o finché saranno dorati (il tempo varia a seconda della dimensione dei biscotti).
Lasciateli intiepidire.

Mi è piaciuto constatare come, nonostante l'aspetto prettamente professionale, questo chef condivida le sue conoscenze ed esperienze del settore con generosità e disponibilità, gesti che, oggigiorno, sono da riconosere ed apprezzare.

Buon proseguimento di serata..



15 commenti:

pips ha detto...

Pensa che anche io ne avevo fatti di simili vegani, erano rimasti davvero buonissimi e leggermente umidi all'interno. Sempre nel weekend ne ho fatti altri alla zucca e altri ancora all'avena, tutti vegani e tutti soddisfacenti :) Questa cosa mi diverte un sacco :)) I tuoi devono essere davvero ottimi, sono il genere di biscotti che adoro :)

pannifricius delicius ha detto...

Ciao sissa che delizia i tuoi biscotti e super sani :-)

pannifricius delicius ha detto...

Ciao sissa che delizia i tuoi biscotti e super sani :-)

Arianna ha detto...

Adoro questi biscotti!!! Che buoni!!! E che bello il tuo blog!!!!

donatella ha detto...

fantastici questi biscotti! che buoni! anche io oggi ho fatto biscotti integrali senza uova.. telepatia blogghesca!!!

Monica - Un biscotto al giorno ha detto...

beh la dedica da uno chef è una cosa fantastica :D
E brava!! :)

la sissa ha detto...

@Pips: buoni umidi dentro. Questi sono asciutti. E quindi ti sei buttata a fare questi dolci anche tu! Mi sembri soddisfatta della cosa. Mi interessano queste tue ricette, specie quelli di zucca, prima che non se ne trovano più in giro. La adoro in tutte le salse.
Ti abbraccio bella.

@Pannifricius: siamo appena rientrati da yoga, dopo una piacevole fredda passeggiata notturna, ...si sono fatti mangiare bene come spuntino..
Notte cara!

@Arianna: grazie mille!
A presto :)

@Donatella: mmmmm.. Interessante l'argomento.. Sono curiosa di sapere come li hai fatti. Io mi affido il più possibile a ricette 'sicure'. Non sono in grado di fare da me una ricetta.
Buona notte cara, a presto!

@Monica: .. beh, mi ha fatto piacere. ..Sono così rare in rete queste circostanze. Almeno per me.
Buona riposo..

Katiuscia ha detto...

Questi mi piacciono di sicuro :-)
Ho appena scoperto le carote nei biscotti...una rivelazione! ;-)
Buona giornata!
Katy

Herbi ha detto...

che gesto gentile e carino!
ti faccio i complimenti per la tua manualità perchè nonostante non ti sia stato possibile modellarli col tagliabiscotti, sono venuti veramente carini ed eleganti!

Nadir ha detto...

Li ho visti sul blog di Giuseppe (che trovo una persona carinissima), e mi sono piaciuti come ingredienti, mi manca il tempo di fare la qualunque, però mi sono ripromessa di provarli.

la sissa ha detto...

@Katy: ciao e benvenuta :)
Io le usavo spesso nei dolci.. Mi mancava la versione biscottifera che si è rivelata una idea interessante!
Buona giornata a te..

@Herbi: grazie :) che carina che sei..
Un abbraccio!

@Nadir: ho visto che bazzichi anche tu per quel blog.
E' un impasto un pò appiccicoso (almeno il mio fatto con il malto e miele) ma le 'palline' si formano facilmente.
A presto!

Inco ha detto...

Belli da preparare, ottimi da mangiare.
Complimenti!!!

pasticcigolosi ha detto...

Complimentissimi, ottimo blog. Le tue ricette mi piacciono un sacco, anche perchè a me piace la cucina di Giuseppe Capano e a quanto leggo, anche a te :D

Roberta | Il senso gusto ha detto...

Ciao, ho scoperto il tuo blog leggendo un commento sul blog di Roberta/Cobrizio e già il fatto che hai scritto che non avevi la TV mi ha fatto precipitare a conoscerti. Poi scopro un blog con tante ricette vegan, appetitose. Bellissime, ti memorizzo (sul mio blog, meno Veg) ci sono un paio di ricette che potrebbero interessarti. :-)

la sissa ha detto...

@Inco: ciao e benvenuta. Appena riesco vengo a trovarti!
Intanto grazie del pensiero..

@Pasticcigolosi: ciao, leggo da qualche anno Cucina Natuale e lì ho trovato le sue ricette sempre molto interessanti e stimolanti. Da poco ho scoperto il suo blog e lo trovo un punto di ritrovo piacevole ed interessante. Ti consiglio di farci una visita..
A presto.. :)

@Roberta: ..beh sì.. in casa non ho voluto la tv. I miei genitori la tenevano sempre accesa e quindi quando sono andata ad abitare da sola l'unica cosa della quale ero certa nella scelta dell'arredo era che la tv non ci sarebbe stata. Sto benissimo! Sono fiera della mia scelta.
Ora quando vado a trovare i miei mi basta ed avanza constatare cosa -ancora- trasmettono, distrae la comunicazione e la pubblicità è fastidiosa e molesta, senza parlare dei programmi spazzatura che io non intendo sostenere. Mi faccio raccontare le notizie più importanti la sera dal mio compagno e questo mi basta. E mi fa vivere in un oasi felice.
Vengo sicuramente a trovarti, non sono vegana, ci tengo a precisarlo, ma attenta in ciò che consumo senza essere terrorista nei confronti miei e del prossimo.
Buona serata e piacere d'averti incontrato :)