martedì 20 marzo 2012

< Positive eating > Zuppa cremosa di lenticchie rosse

Lenticchie rosse, ..queste sconosciute!
..Chissà perché, poi, fino a poco tempo fa non le avevo mai considerate come appetibili.
Sarà stato il color corallo a scoraggiarmi o il fatto che nella mia famiglia d’origine le uniche lenticchie che si cucinavano erano quelle tradizionali, marroni.
Mi è stato consigliato di consumarle in questa stagione di passaggio dall’inverno alla primavera perché più rinfrescanti rispetto ad altri legumi e, quindi, vincendo il mio insensato preconcetto ho preparato questa zuppetta cremosa a base di zucca (che, diciamolo, non fallisce mai!).
Le lenticchie rosse, a differenza delle altre varietà, non necessitano di tempi di ammollo e si cucinano in 15 minuti. Sono un cibo nutriente, molto digeribile, buone per cuore e circolazione, stimolano le surrenali e costituiscono una fonte di ferro.
Un piatto nuovo, quindi, nella mia cucina che si è rivelato per gusto e consistenza una confortante e dolce coccola..


Ingredienti:

- lenticchie rosse: 250 gr
- zucca: 300 gr circa
- acqua: 1 litro circa
- porro: un pezzettino
- alloro: 3-4 foglie
- dado vegetale
- pepe
- coriandolo, noce moscata (o altre spezie a piacere)

Procedimento:

mettete una pentola capace con l’acqua a bollire.
Nel frattempo tagliate un pezzetto di porro a fettine sottili e tagliate la zucca a dadini.
Quando l’acqua raggiunge il bollore aggiungete la verdura e le lenticchie e fate sobbollire dolcemente per 15 minuti.
A cottura ultimata aggiungere poco dado vegetale (meglio se fatto in casa), pepe, spezie e le foglie di alloro e lasciate insaporire.

Buona settimana di primavera :)

13 commenti:

Arianna ha detto...

Che bonta'!!! Adoro le lenticchie rosse e insieme alla zucca sono il top!!!!

Nadir ha detto...

come te avevo dei preconcetti verso le lenticchie rosse, poi le ho assaggiate e mi son piaciute, da quel giorno sono entrate nella mia dispensa. Interessante l'abbinamento con la zucca :)

donatella ha detto...

le lenticchie rosse sono una vera costante nella nostra cucina.. sono spaventosamente buone!!! noi le facciamo in un modo molto semplice: in zuppa con taaaaanta cipolla e curcuma!
con la zucca non ci avevo mai pensato! che ottima idea!

la sissa ha detto...

@Arianna: sì, buone e leggere! Sono a caccia di altre gustose varianti!
Notte cara :)

@Nadir: idem! Eppoi sono così pratiche e veloci che improvvisare una zuppa di legumi è fattibile anche all'ultimo momento.
Grazie del pensiero e buona notte!

@Donatella: grazie Dona della variante. In effetti, visto il soddisfacente risultato, stavo giusto pensando ad altre varianti golose.
Interessante idea la tua..............
Notte e a presto :)))

Luisa ha detto...

assolutamente d'accordo, la zucca non fallisce mai.. ma avevo bisogno di una variante alla mia solita! copio e.. penso di farla venerdì sera per una cenetta con amica! baci

Marianna ha detto...

anch'io devo avere un preconcetto inconscio verso le lenticchie rosse, non ci avevo mai fatto caso ma in effetti non le uso mai! rimedierò con questa tua zuppa (che bontà la zucca) e con l'idea di Donatella, appetitose e colorate!

sara ha detto...

zucche buone ormai qui non se ne trovano più, ma le lenticchie rosse non mancano mai nella nostra dispensa, quindi stasera zuppa!! grazie per la ricetta!

Sara ha detto...

Caspita, che buona!
Adoro la zucca, ma anche io le lenticchie rosse non le cucino mai da sole, più inserite in altre zuppe di legumi.
Proverò senz'altro!

Un abbraccio,
Sara I° lab.

P.S.: ci sono, eh, non sono sparita... Nei prox giorni ti rispondo :-)

la sissa ha detto...

@Luisa: ciao Luisa, vediamo se riesco a trovare qualche alternativa gustosa da suggerire, oltre a quella di Donatella. Anche perchè il fatto che si cucinano senza ammollo le rende così facili e pratiche da preparare che ho già terminato la confezione. E tra poco non troverò più zucche, ahimè :(
Notte e un abbraccio!

@Marianna: ..subirai il fascino anche tu, ne sono certa! Sono dolci, sai?! ..attenta a non superare la cottura altrimenti si disfano (..un pò come è accaduto in questa zuppa, ma taaaanto buona lo stesso)!
Bacini..

@Sara: ..io ne trovo ancora di zucche, certo non sono come quelle di stagione ma fin'ora le ho azzeccate tutte gustose :) Da provare con le carote, magari..
Bacio cara!

@Sara I lab.: ciao tesora! Trattasi di cremina dolce, speziata, calda e densa quanta basta per sollevare gli animi e la pancia senza appesantire.
..non mi lasciare ancora per tanto in astinenza di notizie, sai..... (sgrunt+sob+sig) :((((
Un abbraccio..

Laura Soraci Profumo di Sicilia ha detto...

Lenticchie rosse tra le mie preferite... gnam gnam una scodellina per me c'è ???

se ti va di partecipare al mio contest sulla cucina etnica in collaborazione con la ditta Tec- Al... passa a trovarmi http://profumodisicilia.blogspot.it/2012/03/contestil-giro-del-mondo-in-80-e-piu.html
A presto Laura

Katiuscia ha detto...

Ma sai che nemmeno io le ho mai mangiate? Questa bella zuppa mi ha messo la curiosità ^___^
Per la zucca quest'anno basta, ma troverò qualcosa per sostituirla :-)

Sara ha detto...

Allora, da almeno 1 mese troneggiava sul vassoio in cucina una piccola zucca. Ultimamente, iniziava a dare piccoli segni di cedimento. Questa zuppetta continuava a ronzarmi per la mente.
Oggi, all'ora di cena, 1+1=2! E zuppa sia!

'Sta volta, ho seguito la ricetta, anche nel procedimento. Ero troppo stanca per pensare di lavare tutto il Bimby e quindi, vai di pentola... Peccato che poi la zuppa è uscita e ha sporcato tutto il piano di cottura, che ho dovuto pulire... Va beh, dettagli ;-)

Cmq, la zuppa è FAVOLOSA! Mi è piaciuta un sacco! Ho cambiato solo il momento in cui ho aggiunto il dado (rigorosamente casalingo con il Bimby): l'ho messo insieme a tutto il resto perché mi sembrava che così la zucca potesse insaporirsi di più se cuoceva insieme al dado, piuttosto che solo in semplice acqua.

Mi dispiace solo avere aspettato tanto a farla... la prossima zucca, solo in autunno, mannaggia!
Ma per fortuna, ne è avanzata per uno dei prossimi giorni.

Ora vado, il pane è quasi pronto...

Un abbraccio,
Sara I° lab.

la sissa ha detto...

@Sara I lab.: ..non sai quanto son felice di questo tuo entusiasmo! Ho scoperto questa varietà di legumi grazie all'insegnante di yoga, da allora non l'abbandono più. Sono facilmente digeribili rispetto ad altri legumi che pur piacendomi ...mi gonfiano la pancia :(((((
Quanto al sale, ho letto su più libri che, nei legumi, va aggiunto soltanto quando sono già teneri (cotti all'80%), poichè tende ad indurirli nella buccia e quindi a pregiudicare l'assorbimento dell'acqua necessaria alla giusta cottura. Quindi per regola generale e per praticità il dado, contenendo sale, lo aggiungo alla fine.
Buona giornata cara.. e grazie del prezioso pensiero :)