venerdì 29 ottobre 2010

Biscotti allo sciroppo d'acero e noci

Prima di lasciarvi alle gozzoviglie di questo lungo week-end (per me è una vera novità poiché è il primo che faccio dopo tantissimi anni di lavoro extra come barista durante tuuuuuuuutti i fine settimana), posto la ricetta di questi biscottini deliziosi che ho fatto l’altro dì per un collega per ringraziarlo d’avermi regalato una boccetta di sciroppo d’acero sapendo che non lo avevo mai assaggiato.
Quindi mi sono data da fare per cercare ricette sfiziose per impiegarlo e gustarlo.
Il test iniziale (consistito nel versare una goccia di sciroppo sul dito indice e leccarlo) ha riscosso un notevole successo! ..Ora so che mi piace molto e, quindi, preparatevi a trovarlo nelle mie prossime ricette con una certa insistenza……………..
La preparazione di questa ricetta ha come origine il Libro d’Oro dei Biscotti, leggermente modificata nei quantitativi dello zucchero -che ho diminuito- per aumentare quelli dello sciroppo d’acero in quanto era mio desiderio che prevalesse il sapore di quest’ultimo e che non fossero, comunque, stucchevoli.
Ho aggiunto anche una puntina di lievito per renderli più morbidini..
Molto molto mooooolto buoni, i sapori erano perfettamente equilibrati.. e rientreranno sicuramente tra i prossimi regalini biscottiferi natalizi (sono già proiettata nel progetto), salvo rifarli prima in versione 'soia' per la nostra sacrosanta, leziosa colazione quotidiana!
Felice week-end!


Ingredienti:

- farina di grano 00: 200 gr
- zucchero semolato: 50 gr
- zucchero di canna chiaro: 2 cucchiai
- burro: 125 gr (a temperatura ambiente)
- sciroppo d’acero: 2-3 cucchiai
- noci tritate finemente: 60 gr
- lievito per dolci: 1 cucchiaino
- sale: un pizzico

Procedimento:

tirate fuori il burro dal frigo con almeno mezz'ora d'anticipo: dev'essere morbido.
Lavorate i due tipi di zucchero e lo sciroppo d'acero con il burro, sino ad ottenere una crema.
Unite poi la farina, le noci tritate finemente, il lievito e un pizzico di sale.
Impastate a mano quel tanto che basta a trasformare l'impasto in una palla unica omogenea e morbida che metterete a riposare in frigo per una mezz’ora.
Trascorso questo tempo, accendete il forno a 170° e prelevate la pasta dal frigorifero.
Stendetela su di una spianatoia leggermente infarinata con il matterello anch’esso infarinato, portando l’impasto ad uno spessore di circa 4-5 mm.
Incidete la superficie con un tagliabiscotti passato in appena un po’ di farina (ed eventualmente divertitevi a timbrarli di scritte con l’apposito stampino!).
Mettete i biscotti in una teglia ricoperta di carta forno, distanziati tra loro, e cuoceteli per 10-12 minuti (o finché li vedete appena dorati).
Fateli asciugare su una gratella da pasticciere.
Quando li estraete dalla placca del forno potrebbero essere lievemente teneri: io li ho spostati, per non romperli, sollevandoli con una spatola poiché i biscotti li preferisco morbidi e non croccanti.
Asciugandosi, comunque, si solidificheranno.


9 commenti:

Wennycara ha detto...

Sono bellissimi.
Perfetti!
Ti chiedo scusa, per non averti risposto nel post precedente: caspita sì che m'interessano questi stampini! Fin dacchè li ho visti la prima volta sul web: poi è un pò passata la moda, e non ci ho più pensato. Ma sono troppo belli, devo averli!
Per domenica ti ho risposto sul mio blog: comunque noi ci saremo (salvo catastrofi meteo), mi auguro anche le birre speciali (massì massì) :D

Milena ha detto...

Sono anch'io curiosa di assaggiare lo sciroppo d'acero: in attesa di reperirlo, salvo la tua ricetta ....

Oxana ha detto...

Bella idea, Sissa, con questa aggiunta di sciroppo! Non l'ho mai assagiato neanch'io
Un bacione e ti ringrazio per il tuo passaggio da me:))

Fico e Uva ha detto...

Ciao Sissa, grazie per essere passata da noi! Che simpatici questi biscotti... con lo sciroppo d'acero devono essere deliziosi! A presto!
Fico&Uva

la sissa ha detto...

@ Wennycara: ecco il link del paese dei balocchi www.cook-shop.fr/product.php?id_product=238.
Oppure: www.lineacarta.net
Ciao.. :-)

@ Milena e Oxana: in effetti ci sono parecchi ingredienti e spezie nuove da provare. A volte, se mi prende la fissa di assaggiare il gusto di qualche cosa che non conosco, divento matta finchè non lo reperisco! :-|
a presto care.. :-)

@ Fico&Uva: per questioni di tempo, non sempre riesco a commentare su tutti i blog che seguo, però ora sono contenta di avere un'identità per poterlo fare.
A presto!
Ciao!!!

terry ha detto...

Adoro lo sciroppo d'acero... con le noci (pecan...che ha caberlotto ;D) feci sti muffins
http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/01/21/muffins-allo-sciroppo-dacero-e-noci-pecan/
e guarda lo stampino...
http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/04/28/shortbread-al-rosmarino-e-ingrediente-segreto/
troppo bello!
mi segno sti biscotti!!!

Sara ha detto...

Sono arrivata a questa ricetta perchè era in evidenza sul post attuale. Poi, cmq, mi interessava un'altra ricetta di biscotti, come le tue stelline alle mandorle - molto buoni!

Ho letto il post e la ricetta: sembra passata una vita, sia nel tuo modo di scrivere, sia nel tuo modo di cucinare... Che roba! Mi fa sempre impressione quando ti giri indietro e ti rendi conto del percorso...

Un abbraccio,
Sara I°lab.

P.S.: come modificheresti la ricetta con le tue conoscenze attuali?

la sissa ha detto...

@Sara I° Lab.: carissima, è proprio vero che è cambiato il mio modo di scrivere e l'indirizzo del blog. Pian piano ho individuato e definito il carattere da dare a questo spazio. Chissà, magari potrebbe cambiare ancora.. Questi biscottini, ogni volta che li rivedo in foto, mi stuzzicano. Erano venuti super buoni, con una nota giusto un pò caramellata. Ho già qualche idea di partenza per veganizzarli e gli ingredienti a portata di mano, compreso un Signor sciroppo d'acero. Ma senza il burro e uova, la friabilità ne risentirà rispetto a questi. Stasera metto le mani in pasta e ti tengo aggiornata ;)
Bacio!

la sissa ha detto...

@Sara I° Lab: ecco cara, attendo riscontro e suggerimenti.
http://lasissa.blogspot.it/2012/08/frollini-alle-noci-e-sciroppo-dacero.html
A presto!