martedì 2 novembre 2010

Gnocchi di patate alla salsa di zucca

Quello di oggi è il resoconto di una piccola soddisfazione avuta durante questi giorni di week-end-lungo e piovoso, tempo che si è prestato perfettamente agli esperimenti a sfondo culinario.
Beh… sappiate che non avevo mai fatto gli gnocchi, ma rimuginavo sul momento che li avrei fatti, tant’è che avevo sempre a disposizione una scorta di patate per gnocchi per ogni evenienza.
Diciamo che alle spalle ho un paio di anni di esperienza in cucina, quindi di piccoli passi ne sono stati fatti, ma di gnocchi.. nemmeno l’ombra! ..Neppure, per giunta, di quelli già fatti che si trovano nelle gastronomie poiché mi hanno sempre lasciato davvero indifferente, rifiutandone ovviamente l’acquisto.
Ben documentata in materia (cosa che ora che li ho fatti suona ridicola), mi sono predisposta ad affrontare il manicaretto..
Quindi ..un passaggio dopo l’altro, ..con la collaborazione volontaria della Metà, che un momento si prestava ad aiutarmi a sbucciare le patate roventi, in un altro setacciava la farina mentre ero intenta ad amalgamare l’impasto e subito dopo dava forma con il rigagnocchi ai tocchetti che lasciavo man mano sulla spianatoia, ..siamo giunti ad assaporarci il piatto finito e prelibato che abbiamo preparato. Insieme. ..Stupendoci e beandoci con soddisfazione, ad ogni boccone, del nostro operato!



Questa la (ridicola) ricetta.

Ingredienti:

- un kg di patate a pasta bianca più o meno della stessa dimensione
- un uovo
- 250-300 gr di farina
- noce moscata

Procedimento:

lavate le patate, lessatele, scolatele, sbucciatele mentre sono ancora calde e passatele allo schiacciapatate, raccogliendo il passato sulla spianatoia.
Formate una conca al centro del passato, sgusciatevi l’uovo e sbattetelo leggermente; unite una grattata di noce moscata.
Cospargete il passato con 250 gr circa di farina, amalgamate velocemente l’uovo al passato e lavorate l’impasto con le mani aggiungendo poca farina per volta finché non si attacca più alle dita.
Se necessario, unite ancora un po’ di farina.
Formate una palla.
Dividete la pasta in 5-6 pezzi e fateli rotolare sotto le mani sulla spianatoia infarinata, fino ad ottenere dei filoncini del diametro di circa un cm e mezzo; tagliateli con un coltello a tocchetti della stessa grandezza e lunghezza.

Per la salsa:

fate soffriggere in una padella antiaderente un po’ di cipolla in poco olio evo.
Aggiungete, poi, la zucca tagliata a tocchetti piccoli, salate, rimestate, aggiungete un pochino d’acqua e portate a cottura coprendo la padella con un coperchio ed aggiungendo un po’ d’acqua alla volta nel caso si asciugasse troppo.
Portate a cottura.
Quando la zucca è diventata una crema, spegnete il fuoco, insaporite aggiungendo un po’ di peperoncino, una grattugiata di noce moscata, pochi aghi di rosmarino sminuzzati, aggiustate di sale se serve.

Ho servito gli gnocchi con la salsa di zucca ed una generosa grattugiata di ricotta di pecora affumicata.
 :-)

5 commenti:

Wennycara ha detto...

Siete stati bravissimi. E il cibo cucinato insieme ha tutto un altro sapore, vero? :)
Buona serata,

wenny

la sissa ha detto...

Ciao cara, eh già.. Sono una gran cosa la complicità e la condivisione..
Buona serata e te!
(p.s. nel post precedente ti ho lasciato il link per il timbrotagliabiscotti)
Ciao!

arabafelice ha detto...

Mi piace molto questa crema di zucca per condire gli gnocchi. Provero' :-)

la sissa ha detto...

@arabafelice: ciao Stefi! ..la prossima volta ci sbriciolo sopra anche un amaretto.. Purtoppo non ne avevo ma il connubio è azzeccatissimo! Buona serata e buon lavoro per il contest!

NIGHTFAIRY ha detto...

Adoro gli gnocchi!e la cremina di zucca sembra starci proprio bene...