giovedì 13 gennaio 2011

Polpettone di tonno

..Come accennato, il condominio dove abito è un pò ..bizzarro.
Non nel senso negativo del termine. Tutt’altro!
E’………………………………..… strano, ecco! In una società fredda, litigiosa, polemica è strano abitare tra gente normale e genuina!
Ecco, quindi, che non manca il consueto brindisi di Natale garbatamente organizzato nel salotto di casa con tanto di invito hand-made, le cene a tema, la complicità dei festeggiamenti a sorpresa dei compleanni, i mojito-party in terrazzo (questo era da me!), c’è chi si organizza per il footing o per i ritrovi nei luoghi di villeggiatura (non ultimo durante il viaggio a Parigi), le gite in giornata, l’appuntamento-pizza di ogni anno, le visite in comitiva ai musei..
Insomma è un bel comitato organizzativo il nostro! Composto da una decina di belle persone; una manciata, rispetto ai più, ma sempre presenti; nel senso profondo del termine.
Sappiate che è pure capitato un ritrovo a tagliare l’erba pubblica antistante le tre palazzine (sono circa 50 appartamenti, eh!) per disboscare un’area verde che per un certo tempo è stata ignorata dalla manutenzione comunale…………………………….. Tutti (non proprio tutti, ecco..) a collaborare! ..Sotto il sole, con i mezzi propri, chi falciava l’erba, chi la rastrellava e chi la raccoglieva. Per un beneficio comune.

Per la cena improvvisata con i vicini dell’Aparta-fla sottostante, che hanno reso possibile la realizzazione di questo post grazie al pronto scatto di Fabio (munito 'casualmente' della sua reflex), ho preparato questo.
Ormai vado a occhio, senza pesare, come tutti i polpettoni, solo un paio di ‘palpatine’ all’impasto per valutarne la consistenza; se avanza è buonissimo anche il giorno dopo.



Ingredienti (per 2 persone):

- scatolette di tonno da 160 gr: 2 (una al naturale ed una all’olio di oliva)
- uovo: 1
- pecorino grattugiato: 3 cucchiai
- pangrattato: 3 cucchiai
- capperi sotto sale sciacquati bene: 1 cucchiaio
- olive verdi sotto sale sciacquate bene: 1 cucchiaio
- pane raffermo
- prezzemolo
- una spruzzata di mezzo limone
- pepe

Procedimento:

Mettere in ammollo un pezzo di pane raffermo in un po’ d’acqua (o latte) qualche minuto.
Strizzarlo ed impastarlo assieme a tutti gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza morbida, ma sostenuta.
Utilizzare il mixer ad immersione per rendere l’impasto più cremoso (io lo ho preparato con il Bimby).
Mettere in un foglio di carta forno l’impasto dandogli la forma di un salame ed avvolgerlo arrotolando le estremità della carta (tipo caramella).
Avvolgere ulteriormente il tutto con una pellicola trasparente, assicurando le estremità tra loro, per evitare che durante la bollitura entri l’acqua.
Depositarlo in una pentola con l’acqua che bolle e cucinarlo per circa 20-25 minuti, girandolo, se possibile, per uniformare la cottura.
Estrarlo dall’acqua e liberare il polpettone dall’involucro e lasciarlo raffreddare.
Servirlo tagliato a fette spesse 1,5 cm. Accompagnato con patè di olive verdi o salsa di rucola è molto sfizioso.




5 commenti:

Wennycara ha detto...

Il mitico polpettone di tonno, un must :) il tuo sembra venuto proprio bene...
Sai, non ho mai provato ad accompagnarlo con il patè d'olice o con la salsa di rucola, mi sa che al prossimo giro rimedio. Magari preparo tutte e due, per mettermi in pari ;)
Un abbraccio,

wenny

Fabi0+ ha detto...

Bellissime le foto.
Ma si chiama Apartafla! Voglio la mia lettera e mezza! :(

Firmato
L'altra metà dell'apartafla, quella con la reflex

PS
il polpettone era buonissimo! :)

la sissa ha detto...

@Wenny: il piatto non é una new entry in effetti, ma gli ho voluto rendere omaggio ugualmente trovandolo appetitoso. E poi sai mai che qualcuno possa prendere ancora spunto?!?
Ti abbraccio!

@Fabio: opsssssssss. Scusasseme.. Si é trattato di un lapsus! Provo a correggere il post prima che la Flu faccia suo il nuovo nome! Kisses by Apartasin.

Fabi0+ ha detto...

Adesso è più buono!

la sissa ha detto...

@Fabio: ah, però! ...sei tornato a controllare se avevo corretto..........! :-P Prrrrrr...