giovedì 20 gennaio 2011

Vellutata ‘aristocratica’..

..di cavolfiore e topinambur con nocciole.

Voglio condividere questa scoperta inaspettata quanto grandiosa poiché certi connubi non possono restare sconosciuti..
Una vellutata dal sapore delicato e raffinato..
Gli abbinamenti non sono farina del mio sacco poiché l’ispirazione proviene da una ricetta della rivista Cucina Naturale (dicembre 2010) che ho lievemente ritoccato, ma è una ricetta che faccio entrare a tutti gli effetti nel corredino delle ricette di ‘casa mia’, non di quelle tramandate dalla famiglia di provenienza, ma di quelle ‘tipiche’ di quella appena nata, fatta anch’essa di gusti, caratteristiche proprie e tradizioni che vanno a crearsi e consolidarsi nel tempo.. come radici.
Colgo, quindi, l’occasione con questa vellutata di partecipare al contest indetto da Labna per il suo primo blog-compleanno “Mettere radici” visto che è stato prorogato fino al 30 gennaio.



Ingredienti:

- cimette di cavolfiore: 400 gr
- topinambur: 400 gr
- cipolla bianca: uno spicchiettino
- granella di nocciole tostate: 1 cucchiaio
- alloro: 1 foglia
- dado vegetale q.b.
- sale e pepe q.b.

Procedimento:

riunite in una pentola (io uso quella a pressione), dopo aver lavato bene gli ortaggi, le cimette di cavolfiore, i topinambur sbucciati ed a pezzi, lo spicchietto di cipolla, una foglia di alloro lavato e versate l’acqua: aggiungere poco dado vegetale.
Portate a ebollizione e fate cuocere per una ventina di minuti o fino a quando gli ortaggi diventano molto morbidi.
Minipimerizzate il tutto fino ad ottenere una crema.
Aggiungete il pepe ed, eventualmente, regolare di sale.
Aggiustate eventualmente la consistenza aggiungendo poca acqua oppure facendo asciugare il composto sul fuoco per qualche minuto.
Distribuite la vellutata nei piatti, spolverate con la granella di nocciole tostate e servire.



Ottima da sola, con del pane tostato o come base di una zuppa di farro decorticato.
Spero vi piaccia come è piaciuta tanto a noi!

Buona giornata! :-)

7 commenti:

Wennycara ha detto...

Ma è un amore di ricetta, voglio farla! Pensa che non ho mai cucinato nè mangiato i topinambur: chissà che bontà, sono curiosissima.
Una domanda: con le dosi che hai riportato quante persone sfamo?
Grazie cara Sissa, un bacione ed in bocca al lupo per il contest!

wenny

la sissa ha detto...

Tesorina!! Ciao cara! Sono contenta di stimolare i tuoi gusti ancora inesplorati.. I topinambur sono molto buoni, peccato per la difficoltà nel sbucciarli,. vedrai che divertimento.., ti consiglio di farlo a "quattro-mani".. Con quella dose, pressapoco, sfami due persone+minibis ed un'altra porzione l'ho usata proprio oggi a pranzo per una zuppa di farro preparata come suggeriscono le tue ricette..
Grazie dell'augurio..
Ricambio il bacio!

tiziana - the t time ha detto...

sarà sicuramente mia!
adoro gli ingredienti tutti, adoro le vellutate.
quale migliore connubio?
grazie, buona domenica!

la sissa ha detto...

Felice di esservi stata d'ispirazione!
Fammi sapere se l'hai gradita?
Buona domenica a te, cara Tiziana!

Meg ha detto...

Hai delle ricette straordinarie! bravissima! mi piacciono molto! segno, provo e mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori..bravissimaaa!kiss kiss

terry ha detto...

Ultimamente sto usando solo radici ... son di stagione... e così ogni ricetta rientra nel contest! ottima zuppa... adoro i topinambur e l'abbinamente con le nocciole l'ho provato coi crumble è delizioso!
brava!

la sissa ha detto...

@Meg: ciao e benvenuta cara.. Quanto entusiasmo, mi fa piacere percepirlo! Grazie ed a presto!

@Terry: ciao cara, io li ho scoperti da poco, ma devo dire di apprezzarli proprio tanto!
Ottima idea quella del crumble!
Ciao e a presto!