mercoledì 9 marzo 2011

Scones di Sabrine che erano della Brenda

Ho seguito il consiglio di Sabrine e, quindi, dopo aver letto tutto d’un fiato la suggestiva presentazione della sua ricetta e le precise ed utili indicazioni sulla sua preparazione, mi sono letteralmente lanciata a farla, giusto il tempo di rimunginare sul tipo di farina da usare: un mix di farina 00, farina di avena integrale e farina integrale, tutte ♥ bio.
..Gusto simil-Digestive ;-)
E, ovviamente, non poteva mancare l’uvetta (mon amour).
Una piccolissima postilla: ho sostituito il lievito chimico col bicarbonato di sodio ed il cremor tartaro che avevo già usato con successo negli scones già postati e lo zucchero semolato con quello di canna integrale (aumentando di poco il quantitativo, dolcificando quest’ultimo di meno).
Beh, ..ecco.. qualche adattamento, non cambiamenti importanti.
Ero curiosa da un po’ di provare a farli inserendo l’uovo nell’impasto (nella precedente ricetta non l’avevo usato) perché pare che questo sia un fattore discusso nella preparazione di questa merenda..
La ricetta è perfetta e riuscitissima, l’impasto un pò appiccicoso (forse per aver usato il burro di soia che rispetto a quello normale è più molle anche da freddo) (opsss un’altra sostituzione! ..questa per l'intolleranza al lattosio), ma per questo si può ovviare tenendo il pacchetto di farina a portata di mano usandola, nel caso, con parsimonia, poca alla volta (preparatevi ad impiastricciare il sacchetto).
Adattamenti ed intolleranza permettendo, il risultato è strepitoso, un paninetto soffice soffice e gustoso, che si mantiene morbido anche il giorno dopo (a differenza, invece, degli scones fatti senza uovo che tendono a seccarsi) e, spalmato con un velo di marmellata, fa della colazione un momento meraviglioso!


Ingredienti:

- farina bianca 00: 150 gr
- farina di avena integrale: 75 gr
- farina di grano tenero integrale: 75 gr
- burro di soia: 50 gr
- zucchero di canna integrale: 25 gr
- latte di soia: 150 ml
- uova codice 0: 1
- uvetta sultanina: 100 gr
- sale: mezzo cucchiaino
- bicarbonato di sodio: 1 cucchiaino
- cremor tartaro: 2 cucchiaini e ½

Procedimento:

scaldare il forno a 180° gradi.
Raccogliete in una ciotola capiente le tre farina, lo zucchero, il sale, il bicarbonato ed il cremor tartaro e mescolate bene.
Sbattete con una forchetta l'uovo con il latte freddo in un’altra ciotolina e tenetene un paio di cucchiai a parte per la spennellatura finale.
Aggiungete i cubetti di burro freddo alle farine ed impastate (strofinando gli ingredienti tra le dita) fino ad ottenere un composto simile alla sabbia.
Versate la miscela di latte e uova sulle “briciole” di farina e subito dopo le uvette (messe in ammollo in precedenza su acqua calda, strizzate ed asciugate dall’acqua in eccesso) e mescolate velocemente con un cucchiaio finché il composto si amalgama un pochino anche se non è omogeneo.
Rovesciate l’impasto su una superficie ben infarinata ed impastate delicatamente e brevemente fino ad ottenere una palla, senza lavorarlo nè schiacciarlo.
Stendete l’impasto ad un'altezza di circa 2,5-3 cm e incidetene la superficie con uno stampino per biscotti rotondo infarinato (dimensione di 6 cm), con un taglio netto, senza ruotarlo.
Rimpastate brevemente e grossolanamente gli avanzi che ristenderete col mattarello per ottenere altri scones e ciò fino ad esaurimento della pasta.
Spennellateli delicatamente con l'uovo che avete tenuto da parte e infornateli subito.
Disponete gli scones su una teglia ricoperta da un foglio di carta forno avendo cura di posizionare la placca del forno sulla parte alta.
Metteteli abbastanza vicini tra loro. In cottura devono espandersi ed attaccarsi.
Cuocere per 10-12 minuti finché diventano gonfi e dorati.
Sfornare ed avvolgere gli scones caldi in un canovaccio per trattenere il vapore e far mantenere così il loro interno morbido.
Gustateli caldi!!

Una buona giornata!

8 commenti:

Milen@ ha detto...

Al contrario di te, non ho mai provato a farli, sebbene da un po' di tempo siano in lista ....

la sissa ha detto...

..non l'avrei mai detto che non li hai mai fatti! Ne potresti rimanere folgorata dalla bontà.. buttati dai......
Un abbraccio tesora!

Wennycara ha detto...

Me l'ero persi questi! che brava sei stata, hanno un aspetto davvero pormettente :)
Buona serata cara,

wenny

p.s.: sono curiosa come una scimmia di frugare nel tuo armadio delle farine!

la sissa ha detto...

@Wennycara: Eh eh.. In quale dispensa preferisci imbatterti? O imbrattarti? Ti verrebbe da ridere sicuramente.. Ora poi con il pane andiamo a tutta e non puoi capire dove abbiamo infilato i pacchetti di Manitoba di scorta............... :)))))
Notte cara,

Sissa

terry ha detto...

Amo "sconare" ;) questi son proprio originali... li segno pure io... bello sto passaggio di mani no? :)

la sissa ha detto...

@Terry : oh sì, si trovano proprio spunti fantastici in rete! Non vedo l'ora di provarli a fare in versione salata!
Buona domenica!

Sabrine d'Aubergine ha detto...

Hey! Ma questi sono proprio gli scones di Brenda... che tenerezza, ne sarebbe così fiera.
Beh, cambio registro (sennò una lacrimuccia ci scappa) e passo a dirti le seguentio cose:
1. felice che la ricetta ti sia piaciuta e che ti sia riuscita a perfezione
2. ancor più felice che tu l'abbia personalizzata (è questa l'essenza della cucina... o no?)
3. corro a mettere il tuo link nella mia pagina dedicata alle ricette sperimentate dai miei amici di penna e di fornelli. Che sarebbe quella qui sotto:

http://fragoleamerenda.blogspot.com/2010/02/le-mie-ricette-nelle-cucine-degli-altri.html

Ciao!

Sabrine

la sissa ha detto...

@Sabrine: oh se mi è piaciuta!! Li ho rifatti con la farina di grano saraceno e sono venuti di un buono..... Questa tua preparazione l'ho fatta mia come ricetta DOC!
Grazie ancora della dritta!
Bacio,
Sissa